HomeAssistenzaPanorami mozzafiato su...

Panorami mozzafiato su due ruote: ecco le strade più belle (e più insidiose)

Insieme ai centauri, in Italia crescono i rischi: l’estate è la stagione con il maggior numero di incidenti su due ruote in strade extraurbane e secondarie e solo un Comune italiano su quattro è intervenuto per rendere le strade più sicure per i motociclisti. Ecco quali sono le più rischiose e come proteggersi da eventuali conseguenze.

Cresce la passione degli italiani per i motocicli. Lo afferma l’ultima edizione di Focus2R, Rapporto sul mondo della mobilità a due ruote realizzato ogni anno da Ancma (Associazione Nazionale Ciclo, Motociclo e Accessori). Nello Studio 2019 si evidenzia un aumento del 7,3% delle immatricolazioni rispetto all’anno precedente. In numeri assoluti, come afferma Acem (Associazione dei Costruttori Europei di Motocicli), si tratta di oltre 219mila motociclette.

Questi ultimi dati certificano quello italiano come il più importante mercato europeo: ogni cinque moto acquistate in Europa nel 2018, una è stata immatricolata in Italia.

Una passione “a due ruote” che si associa a una maggiore percentuale di rischio1, dovuta in primo luogo alla ridotta sicurezza delle strade italiane. Stando sempre al Rapporto Focus2R del 2019, infatti, solo il 26% dei Comuni italiani ha predisposto delle iniziative per la sicurezza dei motociclisti alla guida.

Sulla base dei dati ACI 2018, che rilevano il numero di incidenti per chilometro, è possibile identificare le 10 strade più rischiose2 per i viaggi su due ruote:

Una classifica che si è consolidata nel corso degli ultimi anni e che sottolinea come siano i tragitti extraurbani, tra i prediletti per le due ruote, a nascondere le maggiori insidie: offrono percorsi più stimolanti e tortuosi ma, al contempo, si sviluppano spesso su strade obsolete, tra le più soggette a scarsa manutenzione e caratterizzate dalla presenza di buche e tratti particolarmente pericolosi3. Come riportava nel 2016 il SOSE, la società pubblica che si occupa di stabilire i criteri di efficienza della spesa pubblica in Italia, dal 2013 al 2015 gli investimenti per la sicurezza dei 130mila chilometri di strade provinciali sono crollati da 7.318 euro a 2.170 euro per chilometro.

Va inoltre sempre ricordato che quasi 16.000 incidenti, più della metà dei circa 25.000 annuali4, si verificano nei mesi estivi, quando il maggior numero di centauri utilizza il proprio veicolo con più frequenza. E, se per cercare di prevenirli vale sempre l’invito alla prudenza e al rispetto del Codice della Strada, nel caso in cui dovessero accadere è importante aver pensato per tempo a una copertura adeguata.

Per tutelarsi al meglio dai rischi su strada, il consiglio per gli appassionati delle due ruote è di sottoscrivere una polizza assicurativa come Bonus Malus Motocicli e Ciclomotori di Allianz, che copre la responsabilità civile e può mantenere inalterata per un anno la classe di merito nel caso in cui si provochi un incidente. Permette inoltre di aggiungere garanzie importanti come Infortuni del guidatore, che offre una copertura anche per il conducente, prevedendo un’indennità per ogni eventuale giorno di ricovero o in caso di invalidità permanente. Include anche un sostegno economico in caso di incidenti che provochino invalidità o il decesso di chi è alla guida.

È possibile poi sottoscrivere anche la garanzia Assistenza moto che offre anche un servizio di soccorso stradale su tutte le strade in Italia e all’Estero5, gestito dalla Centrale Operativa in funzione tutti i giorni, 24 ore su 24. Il tutto attivabile anche dall’app AllianzNOW con un semplice click.

Se, a seguito di un guasto, il veicolo non fosse in condizioni di muoversi autonomamente, la Centrale Operativa valuterà la possibilità di eseguire la riparazione sul posto e, nel caso fosse possibile, provvederà a inviare sul luogo del sinistro un’officina mobile. In caso contrario, organizzerà il traino del veicolo presso un centro riparazioni specializzato6.

Infine, qualora il veicolo sia utilizzato solo stagionalmente, l’opzione sospensione consente di interrompere la copertura assicurativa durante il corso dell’anno. La tutela perfetta per chi vuole godersi la propria moto in momenti e situazioni diverse, in città e in vacanza.

Bonus Malus Motocicli e Ciclomotori

Libera la tua voglia di viaggiare in sicurezza.

Scopri di più

1 Secondo ISTAT, nel 2017 il 13,85% dei veicoli coinvolti in un incidente, circa 25.000, è stata una motocicletta.
2 Fonte: Rapporto ACI 2018, Tratte con maggiore densità di incidenti.
3 http://www.inmoto.it/news/2018/07/24-1619703/aumentano_gli_incidenti_in_moto/
4 Dati ISTAT 2018.
5 Nei Paesi nei quali ha validità la copertura RCA. Il servizio di soccorso stradale è a cura di Allianz Partners.
6 La Società coprirà il costo dell’intervento dell’officina mobile fino a un massimo di 150 euro per sinistro. Sono a carico dell’Assicurato i costi relativi ai pezzi di ricambio, all’acquisto di pneumatici, ai materiali d’impiego utilizzati per effettuare le riparazioni o il montaggio e la relativa manodopera. Questa sotto garanzia è valida in Italia, Città del Vaticano e Repubblica di San Marino.

Avvertenza: messaggio pubblicitario a finalità promozionale. Prima della sottoscrizione consultare il set informativo disponibile online e in Agenzia.


Condividi l'articolo